Workstation CAD

Uno studio di architettura o design ha esigenze particolari in fatto di computer, due caratteristiche principali che un PC deve avere: potenza (per una maggiore efficienza sul lavoro) e affidabilità (continuità operativa).
La soluzione più adatta è una quella che si definisce come "Workstation CAD".
Quello di cui i professionisti della grafica hanno bisogno è un parco macchine che garantisca loro velocità di calcolo e riduzione dell'inconveniente ai minimi termini durante le lunghe sessioni di lavoro con CAD o software di modellazione 3D, costruzione delle macchine pensata per supportare carichi di lavoro impegnativi come ad esempio il rendering anche oltre l'orario di ufficio, piena compatibilità e perfetto funzionamento con i software più utilizzati. 
Acquistare un computer oggi può sembrare semplicissimo: processori potenti, schede grafiche velocissime, tanti GB di RAM e molto spazio sull'Hard Disk sono presenti su tantissimi PC, anche consumer, e a prezzi oramai decisamente accessibili. 
Non tutti i computer sono uguali e non tutti i software sono uguali: chi lavora in ambito grafico, soprattutto con applicazioni che richiedono lavori di rendering, sa bene che il tempo perso con macchine troppo poco potente costa in mancata produttività, difficoltà a rispettare le scadenze e arrabbiature.
Un computer dev'essere affidabile, non deve bloccarsi quando il carico di lavoro diventa impegnativo e soprattutto deve restare acceso per molto tempo sopportando anche elevati stress termici a carico della CPU.
Chi lavora nell'ambito dell'architettura e del design ha a che fare quotidianamente con grafica 2D e 3D e per questo la workstation CAD da scegliere deve essere dimensionata per gestire elaborazioni grafiche in modo veloce e flessibile.
Sono importanti anche il processore e la memoria, mentre passa un po' in secondo piano l'archiviazione: quello che serve è un Hard Disk veloce (meglio ovviamente SSD), ma non necessariamente super capiente.
Tra gli aspetti del pc da prendere in considerazione, infine, ci sono l'alimentazione ben dimensionata, la disponibilità di porte per le connessioni a periferiche e monitor, l'ottima capacità di dissipare il calore e il monitor stesso.
La base di partenza, in ogni caso, è il software utilizzato: che sia AutoCAD, ArchiCAD, oppure software di modellazione come 3DS Studio Max, è importante consultare i requisiti del software che si utilizza solitamente.
Da qui si può partire, ma i requisiti minimi suggeriti per il suo funzionamento in questo caso non sono un dato poi così utile perché raccontano semplicemente qual è la condizione minima per iniziare a lavorare: ma quello che si presuppone un professionista voglia è essere produttivo, sicuro e soprattutto veloce quindi occorre scegliere una workstation decisamente più equipaggiata.

Dataveneta assembla e fornisce Workstation CAD ottimizzate per:
  • Fotoritocco professionale
  • Grafica (render e raster)
  • Progettazione CAD 2D e 3D
  • Renderizzazioni
Brandt: Dell, HP, Asus, Fujitsu, Acer, Apple, Yashi, assemblati su misura.